Corso

Corso cod. C9 | Gestione dell’emergenza nelle attività di laboratorio

€ 250Register
Docente/i
Durata 8 Ore
Attestato no
Lezioni 0
Premessa ed Obiettivi

Premessa ed Obiettivi

Il D.Lgs. 81/08 prevede che nei luoghi di lavoro, tra le misure generali di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, debbano essere individuate “le misure di emergenza da attuare in caso di primo soccorso, di lotta antincendio, di evacuazione dei lavoratori e di pericolo grave e immediato”. Il D.M. 10/03/1998, invece, a seguito della valutazione dei rischi d’incendio, prevede che il datore di lavoro adotti le necessarie misure organizzative e gestionali da attuare in caso di incendio, riportandole in un Piano di Emergenza.

Gli ambienti dedicati alle attività di laboratorio in genere, sono realtà a maggiore complessità intrinseca per diversi motivi riconducibili sia alla presenza di molteplici fonti di pericolo e conseguentemente di rischio (incendio, sostanze chimiche, agenti biologici, fisici quali il rischio elettrico, radiogeno, rischi meccanici, ecc.), sia per le possibili conseguenze d’incidenti rilevanti non solo a livello infortunistico, ma anche igienico-ambientale con possibili implicazioni per la collettività.

Questi fattori aggravanti pongono degli interrogativi sulla concreta gestione del Piano di Emergenza aziendale che attraverso l’applicazione di adeguate procedure operative deve necessariamente garantire la sicurezza e l’incolumità di tutte le persone direttamente o indirettamente coinvolte a seguito di un evento potenzialmente dannoso.

Il corso si pone quindi l’obiettivo di approfondire e chiarire quali debbano essere gli attori coinvolti nella gestione dell’emergenza di tali luoghi, dalla nomina di un preciso Responsabile, alla configurazione della Squadra di Emergenza vera e propria (addetti antincendio, evacuazione, manutenzione e primo soccorso), fino ad arrivare all’individuazione di un luogo fisico preposto al rilancio degli allarmi o alla Gestione delle Emergenze per le realtà più complesse.

ivan-masciadriIvan Masciadri

Architetto, esperto in Sicurezza sul Lavoro e Prevenzione Incendi, specializzato in Edilizia Sanitaria e Gestione delle Emergenze… leggi tutto

 

francesco-contegnoFrancesco Contegno

Laureato in Chimica e ricercatore, è stato Laboratory Manager del Dipartimento di Oncologia Sperimentale dello IEO di Milano…. leggi tutto

  • Aggiornamento quinquennale di ASPP/RSPP ex art. 32 D.Lgs. 81/08 e Accordo Stato-Regioni del 07/07/2016 e s.m.i. (8 ore).
  • Aggiornamento quinquennale di RSPP/Datore di Lavoro ex art. 34 D.Lgs. 81/08 (8 ore).
  • Aggiornamento quinquennale di Coordinatore della Sicurezza (CSP/CSE) ex art. 98 D.Lgs. 81/08 (8 ore).
  • Aggiornamento dei Lavoratori, Preposti, Dirigenti, RLS ex art. 37 D.Lgs. 81/08 per i settori Ateco specifici. In particolare, come prescritto dal D.Lgs. 81/08 agli articoli 15 (lett. u), 43, 46 e D.M. 10/03/98 art. 5 e allegato VIII.

Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, Datori di Lavoro, Dirigenti, Preposti, Consulenti, Responsabili e Addetti alla manutenzione, Tecnici aziendali, Rappresentanti degli organi di vigilanza, Lavoratori, Ricercatori e Tecnici di laboratorio, RADRL (Responsabili delle Attività di Didattica e di Ricerca in Laboratorio). È richiesta almeno una conoscenza base delle attività di laboratorio.

  • Presentazione del corso.
  • Breve inquadramento normativo.
  • Il Piano di Emergenza e di Evacuazione: obiettivi e contenuti.
  • Gli ambienti complessi del laboratorio: BL3, stabulari e locali quarantena, laboratori colture cellulari, locali criogenia, locali di sterilizzazione, camere calde e fredde, depositi rifiuti speciali e radioattivi, ecc.
  • Pericoli e rischi in laboratorio.
  • Consapevolezza del rischio e aspetti comportamentali.
  • Individuazione e classificazione delle emergenze.
  • Fattori aggravanti o riducenti in laboratorio.
  • La struttura organizzativa dell’emergenza.
  • I diagrammi di flusso nella gestione delle emergenze: esempi ed esercitazione.
  • Le principali procedure operative (ad esempio: sversamento accidentale di sostanze pericolose).
  • Elementi di primissimo soccorso in laboratorio.
  • Metodologia pratica per le esercitazioni antincendio e le prove di evacuazione.
  • Forum conclusivo.

Gli attestati nominali saranno rilasciati a seguito della frequenza completa del corso (sono permesse assenze solo per il 10% del monte ore totale) e a seguito del superamento del test di verifica dell’apprendimento.

Gli attestati verranno inviati tramite posta elettronica certificata, previa verifica del pagamento della relativa quota.

  1. L’architetto Ivan Masciadri, con Studio IM-SERVIZITECNICI, è Sede Territoriale Milano 3 di A.I.F.E.S. – Associazione Italiana Formatori ed Esperti in Sicurezza sul Lavoro e possiede tutti i requisiti previsti per poter operare in qualità di formatore in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
  2. Per il continuo aggiornamento e miglioramento del servizio formativo, ci si riserva il diritto di modificare senza preavviso i contenuti e la presentazione delle docenze e delle relative dispense.
  3. Corso erogato in Aula.