Corso

Corso cod. C33.2 | Covid-19 nei Cantieri Temporanei o Mobili: applicazione del protocollo anticontagio e delle misure preventive e protettive a carattere specifico per le imprese

€ 80Register
Durata 2 Ore
Attestato no
Lezioni 0
Premessa ed Obiettivi

Premessa ed Obiettivi

L’esposizione all’agente biologico Covid-19 nei luoghi di lavoro ha determinato l’assoggettabilità al D.Lgs. 81/08, con tutti gli obblighi ad essi correlati in capo al Datore di Lavoro.

I Cantieri Temporanei o Mobili di cui al Titolo IV del succitato decreto, sono stati quindi oggetto di specifico protocollo di settore rispetto alla regolamentazione anticontagio generale, al fine di incrementare negli stessi l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento dell’epidemia di Covid-19.

Tali misure si estendono a tutti gli attori del cantiere, alle imprese e a tutti i subappaltatori e subfornitori.

Nel protocollo condiviso di cui all’Allegato 7 del DPCM del 24/04/2020, richiamato all’art. 2 del DPCM del 17/05/2020, in particolare sono state introdotte le seguenti misure anticontagio: il rispetto del distanziamento sociale, anche attraverso una rimodulazione degli spazi di lavoro, compatibilmente con la natura dei processi produttivi e con le dimensioni del cantiere; la creazione, per un periodo transitorio, di spazi dedicati per i lavoratori che non necessitano di particolari strumenti e/o attrezzature di lavoro e che possono lavorare da soli; l’adozione di strumenti di protezione individuale nel caso non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento; le misure igieniche personali, pulizie e sanificazioni; nuova organizzazione del lavoro (ingressi al cantiere, divieto di aggregazioni, rimodulazione cronoprogramma dei lavori, ecc.).

Il Coordinatore della Sicurezza per l’Esecuzione dei Lavori (CSE), deve integrare il Piano di Sicurezza e di Coordinamento (PSC) del cantiere con le misure di cui sopra, comprendendo la relativa stima dei costi.

Obiettivo del corso è di assicurare una sufficiente formazione ed informazione per tutte le figure coinvolte direttamente o indirettamente nelle attività di cantiere, quindi tutti i lavoratori a prescindere dalla natura del loro contratto, i Datori di Lavoro e i titolari delle imprese, i Preposti, ma anche i Coordinatori della Sicurezza (CSP/CSE) e i Responsabili/Addetti dei Servizi di Prevenzione e Protezione delle ditte esecutrici.

Paolo Bellincioni

Ingegnere laureato al Politecnico di Milano con Master post laurea in Economia e Gestione Aziendale presso la SDA Bocconi. Annovera le seguenti qualifiche: Coordinatore della Sicurezza …. leggi di più

  • Aggiornamento dei Lavoratori, Preposti, Dirigenti, RLS ex art. 37 D.Lgs. 81/08 per tutti i settori Ateco.
  • Aggiornamento quinquennale di ASPP/RSPP ex art. 32 D.Lgs. 81/08 e Accordo Stato-Regioni del 07/07/2016 e s.m.i. (2 ore).
  • Aggiornamento quinquennale di Coordinatore della Sicurezza (CSP/CSE) ex art. 98 D.Lgs. 81/08 (2 ore).
  • Aggiornamento quinquennale di RSPP/Datore di Lavoro ex art. 34 D.Lgs. 81/08 (2 ore).

Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, Datori di Lavoro, Dirigenti, Preposti, Lavoratori, Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, ecc.

In particolare: Coordinatori della Sicurezza, Responsabili dei Lavori, RUP, Direttori Lavori, subappaltatori, subfornitori e tutte le figure tecniche a diverso titolo coinvolte nelle attività di cantiere.

  • Presentazione del corso.
  • Inquadramento normativo: D.Lgs. 81/08, Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, Ordinanze, Circolari, ecc.
  • Formazione ed Informazione dei Lavoratori sul tema Covid-19.Modalità di accesso dei fornitori esterni ai cantieri.
  • Pulizia e sanificazione nel cantiere.
  • Precauzioni igieniche personali.
  • Dispositivi di Protezione Individuale (DPI).
  • Gestione spazi comuni (mensa, spogliatoi).
  • Organizzazione del cantiere (turnazione, rimodulazione dei cronoprogramma delle lavorazioni).
  • Gestione di una persona sintomatica in cantiere.
  • Sorveglianza sanitaria/medico competente/RLS o RLST.
  • Aggiornamento del protocollo di regolamentazione.
  • Tipizzazione, relativamente alle attività di cantiere, delle ipotesi di esclusione della responsabilità.
  • Confronto con i partecipanti e quesiti.

Gli attestati nominali saranno rilasciati a seguito della frequenza completa del corso (non sono permesse assenze anche se parziali sul monte ore totale) e a seguito del superamento del test di verifica dell’apprendimento.

  1. L’architetto Ivan Masciadri, con Studio IM-SERVIZITECNICI, è Sede Territoriale Milano 3 di A.I.F.E.S. – Associazione Italiana Formatori ed Esperti in Sicurezza sul Lavoro e possiede tutti i requisiti previsti per poter operare in qualità di formatore in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
  2. Per il continuo aggiornamento e miglioramento del servizio formativo, ci si riserva il diritto di modificare senza preavviso i contenuti e la presentazione delle docenze e delle relative dispense. La sequenza dei capitoli/paragrafi è indicativa e rimane a discrezione dei docenti in base alle specifiche edizioni.
  3. Corso erogato in Aula o Videoconferenza.