Corso

Corso cod. C18 | La gestione del Cantiere in Ospedale: rischi da interferenze e criticità per la sicurezza

€ 250Register
Docente/i
Durata 8 Ore
Attestato no
Lezioni 0
Premessa ed Obiettivi

Premessa ed Obiettivi

Il rispetto delle norme di accreditamento, l’attivazione di nuovi servizi, il processo di “umanizzazione” e di restyling, il rinnovamento tecnologico ed impiantistico, il riassetto funzionale, la manutenzione in genere, la sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare antincendio, ecc., sono tutti aspetti che condizionano in modo sostanziale il processo di adeguamento e di miglioramento delle strutture sanitarie.

Pertanto, la riqualificazione ospedaliera comporta inevitabilmente sia l’apertura di cantieri in realtà già funzionanti, sia la realizzazione di nuovi edifici o l’ampliamento di reparti esistenti, in ogni modo con inevitabili ripercussioni di diversa natura: ambientali, igienico-sanitarie, di salute e sicurezza, gestionali, ecc.

La fase di pianificazione e progettazione del cantiere non può dunque prescindere da un’analisi approfondita del contesto, al fine di evitare il più possibile criticità, vincoli ed interferenze. Allo stesso tempo, le risorse, l’organizzazione e il personale, i mezzi, le tecnologie ed attrezzature caratterizzanti l’attività sanitaria, devono necessariamente adattarsi alle esigenze del nuovo sito produttivo, per mantenere appropriati livelli sia di efficacia ed efficienza, sia di tutela nei confronti di pazienti, operatori e visitatori.

Già nella fase iniziale occorre analizzare e valutare i principali fattori di rischio e le fonti di pericolo (quali polveri, vapori, odori, rifiuti, ecc.) generate dalle specificità delle lavorazioni, eliminando o riducendo al minimo i possibili eventi dannosi. Il corso affronterà diversi argomenti riconducibili non solo all’attività di pianificazione e gestione del cantiere vera e propria, con la redazione di elaborati quali il PSC (Piano di Sicurezza e Coordinamento), POS (Piano Operativo della Sicurezza), ma anche alle interferenze che incidono sul sistema di gestione della sicurezza aziendale e relativi adempimenti come il DVR, il Piano di Emergenza, ecc.

In particolare saranno individuati obblighi e oneri delle stazioni appaltanti, anche in funzione dei compiti e delle mansioni delle figure interne così come individuate dal D.Lgs. 81/08 (Datore di Lavoro, Responsabile dei Lavori, RUP, Dirigenti, Lavoratori e Preposti, ecc.).

Il tutto modulato sia sulle peculiarità dell’involucro edilizio ospedaliero, sia sulle responsabilità del Servizio di Prevenzione e Protezione, dell’Ufficio Tecnico, della Direzione Lavori, del Coordinamento della Sicurezza e delle imprese affidatarie ed esecutrici.

benedetta_maria_bossiBenedetta Maria Bossi

Architetto, Dottore di Ricerca, è Professore a contratto titolare della cattedra “Programmazione, gestione e controllo degli appalti”, presso la Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria … leggi di più

 

marco_scuroMarco Scuri

Ingegnere, attuale Direttore Tecnico della Fondazione Istituto Sacra Famiglia Onlus, è stato per numerosi anni RSPP dell’Istituto Europeo di Oncologia e del Centro Cardiologico Monzino … leggi di più

 

luca_azziLuca Azzi

Ingegnere, attuale RSPP di Tecnologie Sanitarie SpA e fino al 2016 RSPP di Infrastrutture Lombarde SpA. Annovera le seguenti qualifiche: Coordinatore della Sicurezza … leggi di più

  • Aggiornamento quinquennale di ASPP/RSPP ex art. 32 D.Lgs. 81/08 e Accordo Stato-Regioni del 07/07/2016 e s.m.i. (8 ore).
  • Aggiornamento quinquennale di RSPP/Datore di Lavoro ex art. 34 D.Lgs. 81/08 (8 ore).
  • Aggiornamento quinquennale di Coordinatore della Sicurezza (CSP/CSE) ex art. 98 D.Lgs. 81/08 (8 ore).
  • Aggiornamento dei Lavoratori, Preposti, Dirigenti, RLS ex art. 37 D.Lgs. 81/08 per i settori Ateco specifici.
  • Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, Datori di Lavoro, Dirigenti, Preposti, Consulenti, Responsabili e Addetti alla manutenzione, Tecnici aziendali, Rappresentanti degli organi di vigilanza, Lavoratori, ecc.
  • In particolare: Coordinatori della Sicurezza, Responsabili dei Lavori, RUP, Direttori Lavori e Progettisti.
  • Presentazione del corso.
  • Cantieri temporanei e mobili ai sensi del Titolo IV del D.Lgs. 81/08.
  • Il sistema prevenzionale lato Committenza: ruoli, compiti, strumenti, responsabilità.
  • Il sistema prevenzionale lato Impresa: ruoli, compiti, strumenti, responsabilità.
  • I principali oneri documentali (DVR, DUVRI, PSC, POS).
  • Gli oneri della sicurezza.
  • La fase di pianificazione e progettazione del cantiere: analisi del contesto, valutazione delle criticità ed interferenze, vincoli, aree di lavoro, carico/scarico, stoccaggi e depositi, protezioni, tempistiche e gestione degli orari in funzione delle lavorazioni, ecc.
  • Coordinamento e cooperazione tra le diverse figure coinvolte nelle fasi di cantiere: Progettisti, Direttore Lavori, Imprese, RSPP, CSP/CSE, ecc.
  • L’apertura di cantieri in contesti già funzionanti: operatività ed interconnessione di risorse (personale, finanziamenti, mezzi, attrezzature, tecnologie, ecc.).
  • La realizzazione di nuovi edifici o l’ampliamento di reparti esistenti: le ripercussioni sul contesto in termini ambientali, igienico-sanitari, di salute e sicurezza, ecc.
  • L’approccio multidisciplinare e interprofessionale tra esperti dei vari settori che operano in sanità (professionisti tecnici, sanitari, amministrativi, ecc.).
  • I principali fattori di rischio derivanti dall’attività di cantiere: polveri, vapori, odori, rifiuti solidi e liquidi, emissioni acustiche e vibrazioni, sostanze pericolose, materiali combustibili ed infiammabili, sospensione e/o discontinuità delle utenze (acqua, elettricità, ecc.), presenza di personale esterno, ecc.
  • Responsabilità e funzioni della Stazione Appaltante/ Committenza: Servizio di Prevenzione e Protezione, Ufficio Tecnico, Direzione Sanitaria, ecc.
  • Criticità in funzione della tipologia d’intervento (demolizioni e realizzazione di murature, cartongessi, pavimentazioni, ecc.), impianti (idrico-sanitario, raffrescamento, protezione incendi, gas medicali, ecc.).
  • Criticità in funzione delle diverse aree sanitarie: diagnostica per immagini, sale operatorie, terapia intensiva, ecc.
  • Incidenza del cantiere sul DVR, Piano di Emergenza e sul Sistema di Gestione della Sicurezza aziendale (SGSA).
  • Esemplificazioni in contesto ospedaliero e casi di studio.

Gli attestati nominali saranno rilasciati a seguito della frequenza completa del corso (sono permesse assenze solo per il 10% del monte ore totale) e a seguito del superamento del test di verifica dell’apprendimento.

Gli attestati verranno inviati tramite posta elettronica certificata, previa verifica del pagamento della relativa quota.

  1. L’architetto Ivan Masciadri, con Studio IM-SERVIZITECNICI, è Sede Territoriale Milano 3 di A.I.F.E.S. – Associazione Italiana Formatori ed Esperti in Sicurezza sul Lavoro e possiede tutti i requisiti previsti per poter operare in qualità di formatore in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
  2. Per il continuo aggiornamento e miglioramento del servizio formativo, ci si riserva il diritto di modificare senza preavviso i contenuti e la presentazione delle docenze e delle relative dispense.
  3. Corso erogato in Aula.